Time Out
13/11/2015 an 15:07 · Campionato C8 Over 35 - 2015/2016

2° GIORNATA: COLPI ESTERNI DI GATTABUIA, ARMATA ROZZA E GOODFELLAS

GIRONE BOLIVIA: ZINGARI E GATTABUIA A PUNTEGGIO PIENO

Vincono Pizzeria Dessì e Armata Rozza, pari tra Omnia e Bentley

Con tenacia e determinazione, gli Zingari F.C. conquistano il primato in classifica. Al Mercadante se la vedono con un avversario coriaceo come l’Asd Shark Boys, ben registrato in difesa e insidioso nel gioco di rimessa, che in avvio di stagione ha pareggiato con gli Amici San Donato. Nei primi 15 minuti di gioco gli Zingari attaccano a testa bassa, ma per ben due volte il palo nega il gol, e in altre occasioni è il portiere degli Shark Boys Alex De Martino a salvare la sua porta. Nei 10 minuti successivi sono gli Shark ad assumere l’iniziativa, obligando Matteo Gentile ad alcuni interventi risolutivi. Si va così all’intervallo a reti inviolate, con i due guardiani dei pali sulla cresta dell’onda. Al 6° della ripresa la situazione si sblocca: il bomber Alex Barosso piomba su un cross scaturito da un corner, 1 a 0 per gli Zingari. Passano pochi minuti ed è l’esterno Lorenzo Vasco ad appoggiare in rete da distanza ravvicinata. L’uno-due micidiale degi Zingari non abbatte comunque gli Shark Boys: Luca Favorito, goleador della squadra, vince un contrasto in area e accorcia le distanze. Match riaperto solo per un minuto, dato che Barosso sigla la sua doppietta personale con un gran tiro al volo su assist dal fondo, e si laurea capocannoniere (6 gol in due gare). Migliore in campo assieme a Barosso il portier Gentile, ma va sottolineato che l’intera formazione ha girato al meglio: capitan Maurizio Barbiera ed Enrico Giorello in retroguardia, Valerio Lo Verso e Michele Pandiscia a metà campo, Luca Croci e Francesco Brunati sulle fasce.

Al Time Out il Gattabuia, tonificato dall’esordio vittorioso contro il La Manga, affronta superconcentrato gli Amici San Donato, anch’essi reduci da un buon pareggio con gli Shark Boys. Impeccabile in difesa, il team di Francesco Ruggiero non concede varchi agli avversari e, senza risentire per nulla dell’assenza del bomber Mattia Plazio, li batte con un secco 4 a 0, affiancando gli Zingari al vertice della classifica. Migliori in campo fra i vincitori, l’estremo difensore Enrico Rosso e Alessio Francini, autore di uno dei gol. A riprova della coralità del gioco di squadra, le altre tre marcature portano tre firme diverse: Ivan Tava, Beppe Lisi e Roberto Postorino.

Termina 2 a 2 pari all’Olympic Collegno la sfida fra l’Omnia Calcio, reduce da pareggio nel Big match contro la Pizzeria Dessì, e il Bentley SOA, rinfrancata dal pareggio strappato alla quotata Armata Rozza. Per l’Omnia va in rete Giuseppe Gerardo Lopez, per il Bentley segnano Matteo Moffa e Mario Bellitta. Entrambe le formazioni mettono in mostra un eccellente assetto difensivo e una manovra fluida a centrocampo.

Sul terreno dell’Olympic Collegno si affrontano l’Armata Rozza e il La Manga. I padroni di casa per riscattare la sconfitta patita nel primo turno contro il Gattabuia, la compagine di Gualtiero Crovesio per confermare le buone impressioni lasciate nel pareggio del primo turno contro il Bentley. Crovesio completa i ranghi con il rientro di Renato Piccolo in mediana; per il resto conferma Alex Senese in porta; i soliti Crovesio, Cavaletto, Armellino e Lesmo in copertura; Lazzarin, Della Gaspera e Piccolo assistmen per il temibile duo Pedrazzi-Gabriele. Entrambe le squadre accantonano i tatticismi, giocando a tutto campo. Sin dalle prime battue di gioco il La Manga produce un gran volume di gioco e diverse occasioni da rete, ma spreca troppo e allarga eccessivamente le maglie della difesa, concedendo spazi che l’Armata sfrutta al meglio, dimostrando maggiore cinismo sotto porta. Passa in vantaggio il La Manga con Pippo Castellano (migliore in campo), sganciato davanti a Senese dopo inserimento centrale e scambio di prima con Matteo Ferragut. Replica l’Armata: Christian Gabriele riceve una palla carpita a centrocampo da Diego Lazzarin ed effettua una sponda di prima sulla destra per Luca Della Gaspera, che in corsa scocca un diagonale vincente. Segue il vantaggio per i “rozzi”: ancora Gabriele aggancia al centro una rimessa laterale, stoppa e gira di sinistro sotto la traversa. Poco prima dell’intervallo pareggia il La Manga con Matteo Ferragut, al quale Castellano rende il favore del primo gol. Il primo tempo si conclude 2 a 2 pari. La ripresa si apre con una micidiale percussione di Enrico Armellino: uscito dalla propria area, supera di slancio tre avversari e serve in verticale Massimo Pedrazzi che, di spalle alla porta in perfetta solitudine, spiazza il portiere con un colpo di tacco da accademia. Il La Manga vacilla, e l’Armata stampiglia il 4 a 2 con Pedrazzi su rigore procurato da una percussione di Lazzarin. Uno svarione difensivo dell’Armata consente al La Manga di accorciare le distanze con Maurizio Sacco sugli sviluppi di un calcio d’angolo. A questo punto il La Manga si fa sotto e potrebbe pareggiare quando Castellano scarica in rete a bruciapelo da due metri, ma Senese smanaccia d’istinto compiendo una parata da guiness. Lo scampato pericolo scuote l’Armata, che chiude il match sul 5 a 3 grazie a un autogol scaturito da un maldestro retropassaggio di testa.

Al C.B.S. la Pizzeria Dessì cerca contro la Pasticceria Zichella i primi tre punti stagionalil. Precoce vantaggio per il team di Luca Dessì, grazie a una piattonata spiazzante di Luca Fracei su assist di Andrea Marchini. Nel secondo tempo il vicecapitano dello Zichella Fabio Siragusano batte Franco De Luca con una cannonata da fuori area, 1 a 1. L’equilibrio dura poco: Marco Sforza riporta in vantaggio la Pizzeria, e il risultato di 2 a 1 non cambia più. La squadra vincente offre una prestazione corale di eccellenza: oltre al portiere e ai tre artefici dei gol, meritano la lode anche i difensori Alfonso Balice, Michele Uva e Andrea Sicari, e, con una performance decisamente altruista, l’attaccante Rocco Magnasco.



GIRONE CILE: LAB, FC PARRI E GOODFELLAS TRIO AL VERTICE

Rinviato il match tra Olympic Collegno e Coffee Break Givoletto

L’Olympic Collegno ospita l’atteso Big match fra Lab – L.S. Gioielli e S.C. Bialera. Fabio Zambon, Mister-playmaker in campo, schiera un 2-2-3 offensivo: Pier Luigi Ometto fra i pali; capitan Paolo Anguilano ed Emiliano La Saponara difensori centrali; Dario Danieli e Giovanni Spina assistmen; Leonardo Micciola, Simone Morano e Luca “Agneska” Agnese punte. Il Bialera diretto da Antonio D’Elia, replica con un 3-2-1-2: Diego Fechino e Simone Leo in copertura; Paolo Guglielmina e Andrea Vietri assistmen; Michele D’Elia trequartista; Alex Barosso e Fabio Perardi finalizzatori. L’andamento della gara non smentisce le aspettative della vigilia: le due compagini danno vita a una partita combattuta, maschia e apprezzabile dal punto di vista tecnico. La prima frazione vive una lunga fase di studio, interrotta dalla rete del Lab che sblocca l’impasse. L’inizio di ripresa vede il Bialera spingere subito alla ricerca del pareggio, ma tutti i tentativi si infrangono sui guanti di Pier Luigi Ometto, che abbassa la saracinesca e mantiene inviolata la sua porta. Il Lab non sta a guardare e riparte sempre in maniera pericolosa, riuscendo a trovare il raddoppio. Quando tutto sembra deciso, ecco il finale al cardiopalma; il Bialera, per nulla demoralizzato dal doppio svantaggio continua ad attaccare, accorcia le distanze a dieci minuti dalle fine e sette minuti dopo addirittura riacciuffa la parità: Guglielmina e Leo firmano l’impresa. Il team dei fratelli D’Elia non si accontenta e nei minuti di recupero sfiora il clamoroso sorpasso, ma viene fermato dal montante; scampato il pericolo, il Lab fila via in contropiede e realizza la rete che vale i tre punti. Vittoria sul filo di lana quindi per il team di Zambon, a segno con “Agneska”, Spina e Morano.

Sul medesimo terreno prestazione vigorosa del FC Parri contro il Veri Over. Capitan Raffaele Cece, sempre vigile a presidiare sulla sinistra, scende in campo con Davide Marseglia fra i pali; Emanuele Volpato e Matteo Muscio rocciosi centrali difensivi; il suo solido vice Gianluca Pinna laterale destro; a metà campo il tenace e grintoso Ranieri Martinelli, sempre pronto al recupero, e il veterano Alessandro Luciani, un jolly abile, come si vedrà, a giostrare e a concludere col sinistro; coordinatore degli assist è il gran veterano “zio” Pino Rombolà; in attacco il rapido Andrea Vittoni, l’estroso Emanuele Ciamba e l’opportunista Davide Simonetti. Tutto fila liscio per il team di Cece, che s’impone per 4 a 1 grazie alla doppietta di Luciani, migliore in campo in assoluto, e ai gol di Ciamba e Volpato. Gol della bandiera di Alberto Ferrero per il Veri Over.

Al Servais i Goodfellas offrono una prestazione maiuscola contro i coriacei Rinco Boys, battuti per 6 a 3, e vanno così a completare il terzetto al vertice con la soddisfazione della miglior DR, in quanto il numero dei gol segnati è doppio rispetto a quelli subiti. Risolutive per i Goodfellas sia la tripletta di Roberto Ravani che le reti di Mirko Giunta e dei veterani Francesco Mancusi e Bogdan Nistor. Per i Rinco Boys vanno a segno Domenico Brosio, Gianluca Lucifero e l’inossidabile Roberto Tabasso.

Al Time Out scendono in campo i FC Followers e il GS Piazza, entrambi desiderosi di rivincita dopo aver perso le gare di avvio stagionale pur offrendo ottime prestazioni. Il GS Piazza gioca praticamente tutta la gara con un uomo in meno a seguito di un infortunio. Nonostante l’oggettiva difficoltà, gli ospiti ottengono il vantaggio poco prima dell’intervallo con Daniele Antonicelli, che di testa anticipa il portiere avversario in uscita. Nella ripresa i Followers si mostrano decisamente più concreti: sale in cattedra Daniele Ventra, che prima sigla due reti in rapida sequenza, poi serve l’assist per la rete di Avvenente Montedoro. Pasquale Parrottino imprime il quarto sigillo da fuori area, con il pallone che tocca il palo prima di infilarsi in rete. Infine Ventra concede il tris, con una sberla deviata da un difensore avversario. Chiude i conti Mario Ciccone, che stoppa di petto con eleganza e infila al volo. Un 6 a 1 ingeneroso per il GS Piazza, ma comunque meritato dai frizzanti Followers.


0 Wie

Wie
Folgen Sie allen Informationen des Wettbewerbs auf Ihrem iPhone oder Android
Sponsoren
Molecola
La Cola Italiana
Siehe Molecola
Idea Up Comunication
IDEAUP offre consulenza, progettazione e realizzazione nel settore della comunicazione.
Siehe Idea Up Comunication
Esatour
Esatour promuove con successo i principali eventi sportivi in Italia ed Europa
Siehe Esatour

Ihr Browser war nicht in der Lage, alle Ressourcen unserer Website zu laden, es ist möglich, dass sie durch eine Firewall, einen Proxy, eine Ergänzung oder die Konfiguration Ihres Browsers blockiert wurden.

Sie können versuchen, Strg + F5 oder Strg + Umschalt + R zu drücken, um Ihren Browser zu zwingen, erneut zu versuchen, sie herunterzuladen, oder, falls dies nicht funktioniert, einen anderen Browser zu benutzen oder Ihren Systemadministrator oder Internet-Provider zu kontaktieren, um dieses Problem zu lösen.